domenica 17 luglio 2011

io amo la gente (parte seconda)

..e poi c'è la signora che chiede l'elemosina. è dignitosa, distinta. chiede l'elemosina con gentilezza e senza pretenziosità. lo chiede piano, con i suoi occhi chiari. poi "a una certa" "stacca", si sistema (è sempre vestita con abiti puliti e anche abbinati), piega il suo sgabello e prende il tram, l'otto. talvolta, ho saputo, si incontra con il fidanzato e passeggiano sorridendo.
poi c'è il vicolo dei matti, non sono tutti matti, ma uno si. se gli passi davanti quando gli gira bene ti becchi perlomeno un "vaccaccia merda, merda vaccaccia, vaccaccia merda, merda vaccaccia" oppure un "zozzoni tutti, tutti zozzoni, zozzoni tutti, tutti zozzoni", ripeto...questo quando gli gira bene. è piccoletto ma c'ha un vocione!! insieme  a lui ci stanno due o tre ubriachi. uno sembra quasi un po' intellettuale, con gli occhialini tondi e sempre a leggere il giornale. poi ho capito che intellettuale non è...e da allora mi chiedo ...ma chi è??
poi c'è ogni tanto l'altra matta, quella che un giorno m'ha mollato una borsa in faccia, per fortuna non pesava tanto (la borsa)...vabbè...si in effetti mi ha colta di sorpresa! e poi un giorno chi ti vedo....il mio ex professore di dattilografia..pure lui da quelle parti, su una sedia a rotelle con una coperta a quadri sulle gambe a chieder l'elemosina.... che strani incontri ....
poi c'è la padrona del bar, tanto grossa quanto gentile, il marito invece è maaaaaaaagro magro!
ah.. un aggiornamento....il  portiere si è vestito casual (a volte sta addirittura con il doppiopetto....e costantemente con l'auricolare, non lo toglie nemmeno se casualmente si mette a pulire le scale).
e poi c'è il vinaio....  si un vinaio, mica una di quelle enoteche griffate. lì ci prendi pure l'acqua e ce l'ha di frigorifero. poi c'ha i wurstel in scatola e pure i cetriolini tedeschi sott'aceto.
e poi c'è un vicolo, si chiama via della cuccagna ma io la chiamo via ventosa....mai un giorno che non tiri vento su quella stradina....
...e la storia continua

7 commenti:

  1. Molto belli i tuoi racconti cara Ceppina, per me è un vero piacere passare per lasciarti il mio saluto, buona domenica cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. hehe so tutti matti, matti tutti, tutti matti, matti tutti..... :))

    RispondiElimina
  3. @Andrea: caro andrea, mi sa che se uno di bolzano legge questo post pensa che lavoro vicino a una clinica psichiatrica...

    RispondiElimina
  4. adoro questo post!!
    ma dimmi una cosa... cos'hai fatto col prof? ommamma, se vedessi un mio prof a elemosinare credo che non saprei se evitargli l'imbarazzo di esser riconosciuto o andare a sedermi lì, parlarci e capire. Dipende da che personaggio era, credo. In ogni caso cercherei di trovare chi lo conosce e capire cosa si può fare. Che robe, che robe!!
    e .. la frase su bolzano era ironica o no? perché io credo che se vuoi una galleria impareggiabile per post come questo devi andare proprio lì, ma d'inverno. Forse fanno la stagione?

    RispondiElimina
  5. @nonaddetta: ma la sai una cosa: ame bolzano piace anche tanto!! pensa che se non vado in vacanza in alto adige mi prende male!!!!! per il prof la prima volta ti giuro che ho creduto di sbagliarmi. anche perché qualche tempo dopo l'ho incontrato qui in zona da me (io abito fuori roma) che camminava. e poi di nuovo un'altra volta di sfuggita l'ho rivisto in carrozzella a roma. che tipo era? boh... una brava persona anche se un po' strana..
    ciao nonaddetta e grazie del tuo saluto sempre ben gradito

    RispondiElimina